Nasce il PDK: un nuovo tipo di plastica riciclabile all'infinito

I ricercatori del Laboratorio Nazionale Lawrence Berkeley del Dipartimento di Energia degli Stati Uniti hanno concepito un nuovo tipo di plastica che ha la particolarità di poter essere "smontata" in ogni sua componente, esattamente come accade con i mattoncini Lego da cui gli scienziati hanno preso ispirazione per il loro progetto.

Tale materiale prende il nome di PDK (o più estesamente polydiketoenamine) è oltre ad essere scomposto può essere ricomposto un numero virtualmente illimitato di volte senza che la qualità della materia originaria venga compromessa. La possibilità di riciclare indefinitamente il PDK è resa ancora più conveniente dal fatto che una volta effettuata la scomposizione molecolare il riassemblaggio consente di ottenere oggetti di forma e colore differente a seconda delle esigenze.

L'idea di realizzare un prodotto di questo tipo nasce dall'esigenze di correggere alcune problematiche oggi ricorrenti nei processi di riciclaggio della plastica, si pensi per esempio al PET (polietilene tereftalato o polietilentereftalato), uno dei poliesteri più diffusi, che attualmente viene recuperato in una percentuale compresa tra il 20 e il 30%, mentre il resto viene smaltito tramite inceneritori o, nei casi peggiori, disperso con un impatto ambientale spesso considerevole.
E' poi importante considerare che in molti casi la possibilità di riciclare la plastica è limitata dal fatto che gli oggetti utilizzati e trasformati in rifiuti sono stati realizzati impiegando additivi come per esempio indurenti e coloranti, sostanze che non raramente ne pregiudicano il completo recupero.

Additivi e coloranti sono spesso fondamentali per ottenere dei prodotti che garantiscano un livello di prestazioni ottimale e una resa estetica che ne favorisca il successo a livello commerciale, tali sostanze possono però legarsi in modo quasi inscindibile con i monomeri, le unità alla base dei polimeri che sono le molecole delle plastiche.
Accade quindi che, avendo i vari oggetti in plastica caratteristiche differenti, in sede di riciclo può essere difficile prevedere quale saranno le caratteristiche del prodotto ottenuto dalla trasformazione dei rifiuti.

Il PDK garantisce invece la presenza di monomeri riutilizzabili, un oggetto fabbricato utilizzando tale alternativa può essere facilmente sciolto in acido ottenendo una separazione a livello molecolare tra questi ultimi e gli additivi ad essi legati.
I vincoli immutabili della plastica tradizionale vengono così convertiti in legami scindibili, proprietà che in futuro dovrebbero permettere di sfruttare il PDK per la realizzazione di fibre tessili e perfino materiali per la stampa 3D.

contattaci
Commercio e vendita di plastica riciclata

La ditta Eredi di Santoro Emanuele S.r.l. si occupa del commercio e della vendita di materiali ottenuti da sofisticati processi di riciclo degli scarti industriali.

Se operate nel settore della plastica e siete interessati allo smaltimento dei vostri rifiuti e/o all'acquisto di materia prima riciclata, vi invitiamo a contattarci.

Ultimi articolo su plastica e riciclo